Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

In collaborazione con le Redazioni - NotizieWeb 24/24; DangerNews; The Curious MagazineWeb

12 Apr

Ha senso parlare d cosmetica naturale?

Pubblicato da Marco Franceschi  - Tags:  #Mybeuty

Uno dei temi più dibattuti nell'ultimo periodo è quello dedicato alla valenza dei prodotti cosmetici che non contengono schifezze varie come derivati del petrolio, siliconi o altri ingredienti che con la nostra pelle c’entrano ben poco.
Si può parlare a ragion veduta di cosmetica naturale? E come si riconosce un cosmetico naturale da uno non naturale
?

 

 

Anzitutto è bene specificare che la nostra pelle è un vero e proprio organismo costituito da 3 strati (Ectoderma, Mesoderma ed Endoderma) che assolve a numerose funzioni quali la regolazione del sudore, la protezione da agenti chimici o infettivi, la produzione di vitamina D a seguito dell’esposizione ai raggi ultravioletti, l’essere una barriera che impedisce la dispersione di fluidi, sali e vitamine; oltre che essere un organo di senso (il tatto).

La pelle può definirsi un vero e proprio organo spia, in quanto porta all’evidenza esterna attraverso manifestazioni cutanee di varia natura un disordine o una patologia che si annida all’interno dell’organismo.

Per questo motivo è bene avere cura della propria pelle non solo a fini meramente estetici ma con l’obiettivo di mantenere sano e vigoroso il nostro organismo nel suo complesso.

Intanto possiamo definire un cosmetico, una sostanza o una preparazione destinata ad essere applicata sulla superficie esterna del corpo umano con lo scopo esclusivo o preponderante di pulirlo, profumarlo, modificarne l’aspetto, correggere l’odore corporeo o proteggerlo e mantenerlo in buono stato.

Un cosmetico è composto da molte sostanze, tanto che si può considerare che nella detersione quotidiana per l’uso di bagnoschiuma, shampoo, balsamo, saponi, dentifrici, creme viso o corpo entriamo a contatto mediamente con circa 500 sostanze diverse.

Ne deriva quindi che un primo punto molto importante è imparare a conoscere l’elenco degli ingredienti di un cosmetico, l’INCI (International Nomenclature of Cosmetics).

Ai primi posti dell’elenco si trovano sempre gli ingredienti contenuti in percentuale più alta e via via fino a quelli con le percentuali più basse.

Ciò che è bene non trovare nel nostro cosmetico perchè nocivo per la pelle sono:

- i petrolati;
- la paraffina liquida;
- i siliconi (quasi tutti i componenti che terminano con -one, -thicone, -xane, -siloxane o quelli formati o che contengono 3 o 4 lettere in maiuscolo);
- PEG, PPG, DEA, MEA, TEA, MIPA, EDTA seguite da un numero;
- alcuni antimicrobici, antiossidanti e conservanti come bht, bha, triclosan;
- Coloranti chimici indicati con CI più un numero;
- Chlorexidine ad alte percentuali;
- Formulazioni in nanoparticelle per le quali non vi è ancora chiarezza in merito alla loro sicurezza.

Alla luce di queste indicazioni, restando in ambito scientifico, una definizione di cosmetica naturale è eccessivamente generale e fuorviante (anche il petrolio e il mercurio sono prodotti della natura).

Possiamo accettare la definizione di cosmetica naturale solo se intesa a indicare tutti i cosmetici che contengono prodotti della natura che non siano nocivi per il nostro organismo pelle.

Più esattamente possiamo definire cosmetico eco-biologico il cosmetico nel quale gli ingredienti vegetali che lo compongono provengono da coltivazione biologica.

Definiamo poi cosmetico eco-dermo-compatibile, il cosmetico che sia il più ecologico possibile ma anche ipoallergenico e dermatologicamente testato.

Infine possiamo avere un cosmetico eco-bio-dermo-compatibile quando si hanno tutte le proprietà del cosmetico eco-dermo-compatibile e in più le componenti botaniche del cosmetico provengono da coltivazione biologica.

Quando si è alla ricerca di un cosmetico per esaltare l’aspetto esteriore del proprio corpo è bene quindi affidarsi sempre a professionisti che oltre alla performance, garantiscano anche la conoscenza dell’universo cosmetico e delle migliori soluzioni da proporre al cliente per il proprio specifico e unico caso.

Link:

Sul blog

In collaborazione con le Redazioni - NotizieWeb 24/24; DangerNews; The Curious MagazineWeb