Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

In collaborazione con le Redazioni - NotizieWeb 24/24; DangerNews; The Curious MagazineWeb

03 Apr

Successo per il B2B

Pubblicato da Cristina Skarabot  - Tags:  #INTERNET

Progettare una strategia social di successo per il B2B: alcuni consigli utili

 

Non molto tempo fa le aziende non capivano perché avere un sito internet ed avvicinarsi al digitale. Successivamente la domanda è diventata: ha senso andare sui social? Sono nati così diversi profili Facebook, Twitter, Linkedin poi abbandonati in quanto le aziende che sapevano andare avanti da sole erano quelle con un mercato decisamente consumer (B2C). E il B2B? Oggi si sta chiedendo come attuare una strategia social.

 

Ecco quindi alcuni rapidi consigli.

Tutto parte dall’analisi degli obiettivi: cercate di aumentare la brand awareness, trovare un partner di lavoro o trovare clienti che firmino contratti? I social media sono molto impegnativi e soprattutto nel B2B richiedono risorse dedicate e continuamente aggiornate sulle ultime novità.

Uno dei principali problemi delle aziende è gestire le informazioni che arrivano dai social media. Un altro problema è che non esiste una regola universale su come misurare il ROI dei social media in quanto i KPI dipendono dall’obiettivo che si vuole raggiungere.

Infine, solo con il supporto di un bravo consulente totalmente dedicato a questo sarà possibile gestire con successo tutti i social media, dalla pianificazione della comunicazione alla scrittura dei post, dalla gestione della community all’analisi dei feedback. Per fare social media marketing servono innanzitutto buone informazioni con una bella copertina perché anche l’occhio vuole la sua parte.

Se siete un’azienda che opera nel B2B come potete trovare i potenziali clienti sui social media? E su quali investire: Facebook, Twitter, Linkedin o tutti assieme contemporaneamente? Serve innanzitutto una buona strategia che fonda competenze di marketing, psicologia e comunicazione.

Detto questo Twitter è l’ideale per fare passaparola, diventare influenti e acquisire autorevolezza. E’ ideale per far conoscere un brand ma difficilmente riuscirete a vendere attraverso questo social media, che invece può generare un gran numero di visite verso il vostro sito web.

Facebook invece punta a coinvolgere in modo creativo le persone trasformandole in fan grazie a contenuti virali e il più possibile interessanti. La strategia riguarda principalmente la bacheca e l’Homepage ma non è detto che vadano esclusi chat e immagini. Se Twitter era il social ideale per la brand awareness, su Facebook potete trasformare i fan in acquirenti dei vostri servizi e prodotti.

Linkedin infine è il social network più interessante per il B2B e le informazioni postate rappresentano ormai la migliore rassegna stampa digitale per i professionisti. Su Linkedin puoi in breve tempo presentarti come una fonte autorevole e attirare quindi i potenziali clienti sul tuo sito web. Cosa vince? Il vostro stile, la vostra coerenza con il vostro lavoro e pensiero.

Vuoi promuovere la tua attività con il social media marketing ma non sai da dove cominciare? Contattami e troveremo la strategia più adatta per raggiungere i tuoi obiettivi.

 

Link:

Sul blog

In collaborazione con le Redazioni - NotizieWeb 24/24; DangerNews; The Curious MagazineWeb