Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

In collaborazione con le Redazioni - NotizieWeb 24/24; DangerNews; The Curious MagazineWeb

11 May

Alfabeto Titanic

Pubblicato da Ilaria Vitali  - Tags:  #BLOG

 

Cento anni dopo quel fatidico viaggio inaugurale



AMERICA
Il viaggio inaugurale del Titanic iniziò il 10 Aprile 1912: la nave salpò dal porto di Southampton e si diresse verso New York. Il Titanic era la fantastica nave con cui raggiungere il sogno americano, la speranza di un migliore tenore di vita e di prosperità economica. Furono comprati molti biglietti di sola andata con destinazione l’America.

 

BELFAST
Circola nell'Irlanda del Nord una battuta secondo cui il Titanic fu costruito dagli irlandesi, ma affondato da un inglese.

 

CAMERON, JAMES
Regista, sceneggiatore, montatore e produttore cinematografico canadese. Il suo primo successo fu Terminator, film del 1984. Cameron è il regista, lo sceneggiatore e il produttore del film Titanic del 1997. Dopo questo kolossal si è dedicato ai documentari, tra cui Ghosts of the Abyss, del 2003, che parla della tragedia del Titanic. Nel 2009 è stato distribuito nei cinema di tutto il mondo Avatar, un film scritto, diretto e prodotto da Cameron. Il film si è aggiudicato, nel 2010, tre premi Oscar: migliore scenografia, migliore fotografia e migliori effetti speciali.

 

DIMENSIONI
Il Titanic era lungo 269 metri e largo 28; aveva una stazza di 46.328 tonnellate e un’altezza totale di 53 metri.

 

EDWARD SMITH
Era il comandante del Titanic la note in cui affondò. Si unì alla White Star Line nel 1880 e ricevette il suo primo comando nel 1887. La sua reputazione di comandante tra i più esperti gli permise di prendere il comando dell'RMS Olympic, la nave più grande del mondo. Il viaggio da Liverpool a New York si concluse con successo il 21 giugno 1911, anche se ci fu un piccolo incidente all’attracco. Smith ebbe la sua prima disavventura, al comando dell’Olympic, il 20 Settembre 1911 quando si scontrò con una nave da guerra britannica, l’HMS Hawke. Ormai esperto delle rotte del nord-atlantico, fu chiamato dal suo pensionamento per comandare il Titanic. Smith morì la notte del 14 Aprile 1912, affondando insieme alla sua nave.

 

FINE DEL POSITIVISMO
A partire dalla metà dell’800 si era diffuso in Europa un movimento filosofico e culturale ispirato a una generale esaltazione del progresso e del metodo scientifico. Il Titanic (che prende il nome dai Titani, le dodici divinità greche potentissime) era una sfida nata dall’ottimismo e dalla fiducia nei mezzi dell’uomo: le scialuppe a bordo non erano in numero sufficiente perché si pensava che la nave fosse inaffondabile. Col Titanic affondava termina anche il positivismo. Inoltre, la tragedia del Titanic è ricordata da molti come il cupo presagio della Prima Guerra Mondiale che sarebbe scoppiata due anni dopo. Per dirla con lo storico Eric J. Hobsbawm, inizia “l'età della catastrofe”.

 

GEMELLE
L’RMS Olympic, l’HMHS Britannic e l’RMS Titanic erano tre navi della compagnia navale britannica White Star Line. Queste erano praticamente identiche in lunghezza, larghezza e altezza e per questo venivano chiamate gemelle. L’Olympic fu l’unica delle tre navi a non affondare: l’HMHS Britannic fu varato il 26 Febbraio 1914 e poco dopo fu convertito in ospedale (da qui la sigla HMHS, cioè His Majesty’s Hospital Ship). La nave fu affondata il 21 Novembre 1916 da una mina navale tedesca.

 

HARLAND AND WOLFF
L’industria cantieristica navale di Belfast, in Irlanda del Nord. Il cantiere fu fondato nel 1861 e la nave più famosa da esso varata è il Titanic.

 

ICEBERG
Una grande massa di ghiaccio staccatasi da un ghiacciaio contro cui il Titanic andò ad urtare nella notte del 14 Aprile 1912. L’inverno di quell’anno era stato mite e ciò aveva causato il distaccamento di alcuni blocchi di ghiaccio dalla regione artica. Stephen Rehorek, un marinaio ceco, scattò l’unica foto esistente di questo iceberg, il 6 Aprile 1912, sei giorni dopo la tragedia.

 

JOSEPH BRUCE ISMAY
Imprenditore britannico, amministratore delegato della White Strar Line (compagnia navale britannica proprietaria del Titanic) che ebbe l’idea di costruire la nave e ne scelse il nome. Bruce Ismay accompagnava le sue navi durante i loro viaggi inaugurali. La notte del 14 Aprile si mise in salvo su una scialuppa.

 

KATE WINSLET
Attrice britannica diventata famosa per aver interpretato il ruolo di Rose DeWitt Bukater nel film Titanic di James Cameron. È una diciassettenne passeggera di prima classe che viaggia con il suo ricco fidanzato Cal (Billy Zane), che dovrà sposare per risolvere i suoi problemi economici. A bordo del Titanic conosce Jack Dawson (Leonardo Di Caprio); i due si innamorano e rimangono insieme fino alla morte di Jack.

 

LATITUDINE 41 NORD, TITANIC
(A Night to Remember) è un film del 1958 diretto da Roy Ward Baker; l’anno successivo vinse il Golden Globe come miglior film straniero. Il genere è un docudrama, un incrocio tra finzione drammatica e realtà documentaristica.

 

MARCONISTA
Operatore addetto alle comunicazioni radio sulle navi o sugli aeromobili; prende il nome da Guglielmo Marconi, inventore italiano della telegrafia senza fili. Jack Phillips e Harold Bride, i due marconisti del Titanic, lavoravano 24 ore su 24. Il 14 Aprile ricevettero sette avvertimenti della presenza di un iceberg in mare, ma il capitano della nave Smith e l’armatore Bruce Ismay non se ne curarono. Dopo la collisione con l’iceberg, i due marconisti inviarono ininterrottamente il segnale morse SOS, che aveva sostituito ufficialmente dal 1908 il precedente CQD (per richiedere immediata assistenza da parte delle navi). Non tutte le navi avevano già un servizio radio a bordo; alcune risposero, tra cui l’Olympic, ma erano tutte troppo lontane per intervenire in tempo.

 

NOTTE DEL 14 APRILE 1912
Era una notte chiara, serena, molto fredda e buia per mancanza della luna; il mare era estremamente calmo e piatto e la mancanza di onde rese più difficile l’avvistamento dell’iceberg.

 

OSCAR
Il film di James Cameron del 1997 fu nominato a 14 premi Oscar e ne vinse 11: Miglior film, Migliore regia, Migliore fotografia, Migliore scenografia, Migliori costumi, Miglior montaggio, Miglior sonoro, Miglior montaggio sonoro, Migliori effetti speciali, Migliore colonna sonora, Miglior canzone.

 

PREMONIZIONI
Si pensa che la tragedia del Titanic sia stata anticipata da alcune premonizioni. La poetessa americana Celia Thaxter nel 1874 scrisse un inno funebre su una nave che collideva con un iceberg. Nel 1886 il giornalista e scrittore William Thomas Stead pubblicò un articolo intitolato How the Mail Steamer Went Down in Mid-Atlantic, by a Survivor, in cui due navi si scontrano violentemente e molte persone muoiono per mancanza di scialuppe di salvataggio. Lo scrittore aggiunse: “Questo è ciò che potrebbe accadere e che accadrà se le navi saranno mandate in mare con scialuppe non sufficienti”. Nel 1892, Stead pubblicò una storia chiamata “From the Old World to the New”, in cui una nave, la Majestic,  recupera dei sopravvissuti di un’altra nave che si era scontrata con un iceberg. Nel 1898 Morgan Robertson, uno scrittore americano di racconti marinari, pubblicò un romanzo intitolato “Futility” in cui viene descritta nei dettagli la futura, triste sorte del Titanic. Fin dall’inizio del libro si trovano frasi molto significative, come: “The steamship Titan was considered practically unsinkable” (La nave a vapore Titan era considerata praticamente inaffondabile) “Unsinkable - indestructible, she carried as few boats as would satisfy the laws.” (Inaffondabile e indistruttibile, portava il minimo numero di scialuppe consentito dalla legge.)

 

QUEENSTOWN
Dopo avere attraversato La Manica il Titanic arrivò in serata a Cherbourg, in Francia, dove sostò con tutte le luci accese, per poi partire alla volta di Queenstown (oggi Cobh) in Irlanda, dove caricò numerosi emigranti irlandesi. Ripartì da Queenstown alle 13.30 dell'11 aprile. L'ultima foto del Titanic in navigazione verso New York venne scattata poco prima che doppiasse la roccia di Fastnet.

 

RELITTO
Il primo tentativo della ricerca del relitto del Titanic fu compiuto il 1° Settembre 1985: una spedizione franco-americana, condotta da Jean-Louis Michel e Robert Ballard del Woods Hole Oceanographic Institution, localizzò e fotografò il relitto. Si trova a 486 miglia dall'isola di Terranova, ad una profondità di 3.787 metri, su un fondale fangoso ai piedi della scarpata continentale nordamericana, a 22 km di distanza dal luogo dove si supponeva fosse. La nave si era spaccata in due parti e la poppa si trovava a 600 metri di distanza dalla prua e rivolta in direzione opposta. Probabilmente il Titanic affondò intatto e la rottura si verificò poco sotto il livello dell’acqua. Attorno al relitto si trovano rottami, arredi, stoviglie e oggetti personali; nel 1987 iniziarono ad essere recuperati oggetti di valore.

 

SCIALUPPE
Il Titanic aveva a bordo 16 scialuppe di salvataggio e 4 barche pieghevoli. Per la legge inglese allora in vigore, le navi di tonnellaggio superiore alle 10.000 tonnellate dovevano essere provviste di 16 scialuppe di salvataggio. Questa legge non fu rivista dopo l’enorme crescita in grandezza delle navi. Il Titanic pesava più di 46.000 tonnellate ed aveva una capacità di persone molto più elevate delle navi per le quali era stata formulata la norma. La White Star avrebbe potuto aggiungere altre scialuppe ma non lo fece, sia perché il Titanic era considerato inaffondabile, sia perché l’estetica della nave (con l’aggiunta di una seconda fila di scialuppe sul ponte) ne avrebbe risentito. Il Titanic restò dotato, quindi, di sole 20 scialuppe per una capacità totale di 1178 persone, non sufficienti per i passeggeri e l'equipaggio (appena un terzo del totale imbarcabile).

 

TITANIC (film del 1943)
Tra i numerosi film girati sulla tragica storia della lussuosa nave inglese, ricordiamo il film tedesco prodotto nel 1943, durante la Seconda Guerra Mondiale, a Berlino intitolato Titanic. Fu commissionato dal ministro della Propaganda nazista Joseph Goebbels. Descrivendo l’affondamento del Titanic, il film vuole screditare l’Inghilterra e l’America e celebrare il coraggio e l’altruismo che gli uomini tedeschi erano convinti di avere. Fu il film più costoso mai girato in Germania fino ad allora.

 

USCITA FILM IN 3D
Per l’occasione del centesimo anniversario del primo e ultimo viaggio del Titanic, il film è stato distribuito nel cinema di tutto il mondo in versione 3d a partire dal 4 aprile 2012, in Italia il 6. Riconvertire “Titanic” in 3D non era facile”, ha detto il regista, “ma ho avuto il vantaggio di averlo girato io, e di sapere quindi come e dove mettere le mani per trasformare le immagini. L’obbiettivo nel riportarlo nelle sale in questo nuovo formato, quattordici anni dopo la prima uscita, è che la gente veda tutto con occhi nuovi, come se si trattasse di un nuovo film”.

 

VITTIME
Delle 2.227 persone a bordo del Titanic, se ne salvarono solamente 705. Tra le vittime si registrano quasi tutti i passeggeri di terza classe, bloccati volontariamente nei ponti inferiori durante l’evacuazione della nave. Nella prima e seconda classe si portarono in salvo prima le donne e i bambini, e dopo gli uomini. Quasi tutti i naufraghi indossavano il giubbotto salvagente, ma la maggior parte di loro morì per congelamento. La temperatura del mare era di circa 0° e in circostanze simili la resistenza umana è di pochi minuti. Altre persone morirono per attacchi di cuore e per le ferite riportate quando la nave si era inclinata prima di inabissarsi.

 

WHITE STAR LINE
Compagnia navale britannica, fondata a Liverpool nel 1845, proprietaria del Titanic.  Nel 1906 si accese una forte rivalità con la compagnia Cunard Line, che inaugurò due transatlantici gemelli, la Lusitania e la Mauretania. La White Star Line decise di progettare tre enormi navi gemelle: l’Olympic, il Titanic e il Gigantic (poi Britannic).

 

ZETA JONES, CATHERINE
Ha recitato la parte di Miss Isabella Paradine nel film tv Last Trip- Ultimo viaggio (Titanic), diretto da Robert Lieberman e andato in onda nel 1996. Il film tv è stato prodotto poco prima di quello di Cameron. La protagonista, Isabella, viaggia sul Titanic per tornare da suo marito in America, ma a bordo incontra il suo primo amore, Wynn Park. Ancora innamorata di lui, invia un telegramma a suo marito chiudendo la loro relazione. Quando la nave inizia ad affondare, Isabella si salva salendo su una scialuppa di salvataggio, anche se non vorrebbe mai abbandonare Wynn.



 

 

Ilaria Vitali

Per "il Cassetto"

Sul blog

In collaborazione con le Redazioni - NotizieWeb 24/24; DangerNews; The Curious MagazineWeb