Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
16 Mar

Menù di Natale

Pubblicato da the.cm.web  - Tags:  #RICETTE

Menu di Natale: ricette di natale per tutte le portate
Sei a corto di idee? Ecco allora i nostri Menu di Natale pensati per varie occasioni, dal più classico e tradizionale a quello basato su funghi o pesce fino ad arrivare a quelli pensati per celiaci e per bambini. Se invece ami personalizzare il tuo menu puoi consultare sempre in questa pagina le nostre ricette di Natale divise per portata, così potrai sceglierle personalmente a abbinarle secondo i tuoi gusti.

ANTIPASTI

Un antipasto importante, adatto ad una festa come il Natale anche se nella sua realizzazione non è particolarmente complicato, anzi, è molto scenografico, si usa il cavolfiore e i carciofi e per aromatizzare la curcuma (che è un potente antiossidante naturale), una spezia dal colore giallo arancio. Vi dovete procurare uno stampo tondo scanalato di circa 20cm di diametro, non di più, per dare una bella forma alla 'corona' e i carciofi devono essere molto teneri. Serve poi un frullatore anche ad immersione, quello che avete in casa. Ci vuole poco altro, uovo e parmigiano, scegliete poi un bel piatto di portata per creare una bella atmosfera.

 

Ingredienti per 6-8 persone
800-900gr di cavolfiore a crudo
1 uovo
7 cucchiai di parmigiano grattugiato 
3 carciofi
un poco di polvere di curcuma, in alternativa usate lo zafferano
un pezzetto di burro per la tortiera
2 cucchiai di pan grattato per la tortiera
olio qb
sale e pepe qb

 

 

Preparazione
Pulite e lessate il cavolfiore, mettetelo in un frullatore e fatelo diventare cremoso, ora versatelo in una ciotola, salate se serve e pepate.

Aggiungete ora l'uovo intero e amalgamatelo con il cavolfiore. Poi aggiungete il parmigiano grattugiato.

Mescolate per bene il composto, ora con un pezzetto di burro ungete per bene la tortiera.

Mettete due cucchiai di pane grattato e fatelo aderire, questo servirà a non fare attaccare questo sformato. Ora aggiungete il composto di cavolfiore e livellatelo.

Prendete uno dei tre carciofi, pulitelo per bene rimuovendo le foglie esterne e tagliate la cima, tagliatelo poi a fettine sottili e decorate quello che sarà il fondo della corona.

Completate la decorazione, aggiungete qualche fiocchetto di burro e infornate per 15 minuti in forno a 180°.

Intanto pulite gli altri due carciofi, sempre tagliati a fettine, mettete anche i gambi, ben puliti e tagliati a rondelle sottili sono molto saporiti in una pendola con due cucchiai di olio e uno spicchio d'aglio se vi piace.

Ora sfornate lo sformato in un bel piatto e con un colino colorate la superficie cospargendo con la curcuma o lo zafferano per dare un bel colore e profumare il piatto.

Quando i carciofi sono pronti mettete qualche fettina in cima alla corona e il resto dei carciofi attorno e portate in tavola, ecco che bel risultato.

Le Smörgåsbord sono deliziose tartine, o canapè se preferite chiamarle così, di origine danese. Sottili fette di pane di segale, oppure ai cereali, spalmate con una sfiziosa crema al formaggio, maionese e per completare del gustoso salmone affumicato con un filo d'olio extravergine e una leggera spolverata di pepe.
Parenti e amici apprezzeranno queste deliziose tartine danesi che andranno letteralmente a ruba. Lasciatevi tentare e preparate queste semplici ma squisite bontà che saranno protagoniste in tavola tra gli antipasti natalizi. Adatte anche per l'aperitivo, preparandole magari in versione finger food, quindi leggermente più piccole rispetto a quelle in foto. 
Ottime anche per un buffet servite su vassoi, queste tartine saranno molto apprezzate. Se i vostri commensali amano il salmone il successo sarà assicurato. Un antipasto leggero, semplice e originale per una cucina internazionale da realizzare in pochi minuti.

Ingredienti per Smörgåsbord, tartine danesi per 4 tartine 

2 fette di pane di segale o pane ai cereali (tipo pane Pema) 
2 cucchiai di formaggio cremoso tipo Philadelhia 
2 cucchiai di maionese 
un cucchiaino di succo di limone 
salmone affumicato a fette 100 gr circa 
un goccio di olio evo 
qualche goccia di limone da mettere sul salmone 
sale fino 
pepe nero 


Preparazione
Per prima cosa prendete le fette di pane ai cereali oppure il pane di segale e tagliatele a metà. 

In una ciotola amalgamate il formaggio cremoso (tipo Philadelphia) con la maionese, poi aggiungete un cucchiaino di succo di limone e mescolate bene il tutto. 

Ora prendete il pane tagliato e spalmate ogni tartina con un po' di crema al fromaggio e maionese. Mi raccomando siate generosi con la crema e poi adagiate sopra ad ogni tartina una fetta di salmone affumicato. 

Mettete sul salmone qualche goccia di olio evo e qualche goccia di limone. Infine condite con un pizzico di sale e una spolverata di pepe e disponete i canapé direttamente su un vassoio da portata e mettete in tavola. Oppure riponete in frigorifero fino al momento di servire. 

Potete preparare le tartine danesi con qualche ora di anticipo, si conserveranno perfettamente in frigorifero e le potete portare in tavola o nel buffet quando arriveranno gli ospiti.   


Un originale antipasto danese che ben si adatta al menù di Natale: squisito salmone affumicato servito con una crema di formaggio che conquisterà tutti i commensali.
Non vi resta che pensare ad un menù a base di pesce per le feste, oppure proporre queste deliziose tartine danesi anche per l'aperitivo in compagnia degli amici più cari che non portanno far altro che gradire quest'antipasto originale e sfizioso. Il salmone poi è il pesce delle feste per eccellenza, ragion per cui non può mancare in tavola!

PRIMI 

I primi sono i piatti forti della tradizione italiana: in questo elenco puoi scegliere tra ricette di natale per primi classici (come ad esempio tortellini o lasagne), primi piatti più ricercati (come cannelloni agli asparagi o ravioli in teglia) e soprattutto ricette per primi piatti natalizi originali per sbalordire i tuoi ospiti (bucatini conarselle e finocchietto, fusilli in salsa di avocado, maccheroni con le noci).

I canederli sono gnocchi di pane allo speck, al formaggio o alle verdure, tipici del Tirolo, Trentino Alto Adige e Germania, dove vengono chiamati Knödel, e cucinati soprattutto in occasione delle feste natalizie. Possono essere un primo piatto tradizionale da considerare per un menu di Natale, da fare in brodo oppure saltati in padella.

Ci sono moltissimi modi per farli, o meglio, ognuno ha la sua ricetta che vanta di essere quella originale. Per mettere d'accordo (o in disaccordo?) tutti, qui vi mostriamo come preparare dei canederli agli spinaci vegan. 

Ingredienti
150 gr di spinaci
200 gr di pane raffermo
1 cipolla
2 cucchiai di prezzemolo
3 cucchiai di pan grattato
150 ml di latte di soia
noce moscata
olio
sale
pepe

 

Preparazione
Tagliate a cubetti del pane raffermo e irroratelo con il latte tiepido, in modo che si ammorbidisca. Lasciatelo riposare in una ciotola mentre si prepara il resto.
Fate soffriggere in poco olio della cipolla bianca tritata e unite gli spinaci, precedentemente sbollentati in acqua calda salata. Una volta pronti gli spinaci fateli raffreddare, quindi aggiungeteli al pane e latte, a cui avrete aggiunto il prezzemolo e la noce moscata.
Amalgamate bene il tutto e aggiustate di sale e pepe. Infine aggiungete il pan grattato: ne deve risultare un impasto morbido ma ben compatto. 
Formate delle palline con l'impasto, aiutandovi con due cucchiai o anche solo con le mani; lasciatele riposare per mezz'ora circa. I canederli sono ora pronti alla cottura: potete farli in brodo o asciutti.

Per i canederli in brodo fate sobbollire abbondante brodo vegetale e quindi mettete in pentola i canederli, facendoli cuocere molto lentamente perché non si disfino per 15 minuti.

Per i canederli asciutti fate lo stesso procedimento di prima, però sostituendo al brodo dell'acqua salata; teneteli 10 minuti in acqua e poi rosolateli in padella con poco olio o burro vegetale. Condite con olio o burro e una spolverata di prezzemolo.

In entrambi i casi provate ad immergere prima un canederlo e verificate che non si disfi in cottura, nel caso passateli in poco pan grattato per aumentarne la compattezza.

I vostri canederli sono pronti da portare in tavola, ben caldi fumanti. Se volete potete consultare altre ricette con gli spinaci dal nostro ricettario per usare questa verdure in altri gustosi piatti tutti da provare.

Per un primo esotico potete provare i Fusilli in salsa d'avocado, una ricetta strepitosa e molto originale

Ingredienti
fusilli 400 gr
tonno 250 gr
acciughe sott'olio 2 
avocado 1 
yogurt 1 vasetto 
limone 1 
prezzemolo 1 pizzico
basilico 3-4 foglie
sale q.b.
olio extravergine d'oliva 3-4 cucchiai

 

 

Preparazione
Fate bollire abbondante acqua salata e lavate il basilico ed il prezzemolo, aprite in due l'avocado, eliminate i semi e asportatene la polpa.
Una volta cotta la pasta nell'acqua in ebollizione, scolatela e passatela sotto l'acqua corrente. Grattugiate e spremete il limone, frullate il succo e la scorza insieme alla polpa di avocado, al tonno scolato, lo yogurt, il prezzemolo, il basilico, le acciughe, 3 cucchiai d'olio e una presa di sale. Unite quindi la salsa alla pasta e mescolate per condire bene. Servite.

 

SECONDI

Per proseguire con il tuo pranzo di Natale o cena natalizia puoi selezionare uno dei secondi seguenti scegliendo tra secondi piatti a base di pesce o di carne in base a quello che hai selezionato per antipasto e primo. Anche in questo caso hai la scelta tra piatti tradizionali (cappone ripieno, rotolo di cotechino) e piatti più ricercati ed originali come ad esempio branzino in crosta, capitone alla scapece e lenticchie stufate con scampi).

Ingredienti

1 pollo novello

burro

olio

sale

noce moscata

1 bicchiere di vino bianco secco o di brodo

mezzo limone

 

Preparazione
Fate a pezzi un pollo e fateli rosolare nel burro e un pò di olio, con sale, pepe e una puntina di noce moscata. Rosolati che siano i pezzi, eliminate il sugo di cottura se é troppo e versate il vino bianco o il brodo. Coprite e, se occorre, mettete altro brodo per finire la cottura. Al momento di servire in tavola spremete sul pollo mezzo limone.

Il Cappone ripieno è una ricetta molto gustosa da preparare soprattutto nel periodo natalizio, una vera bontà da servire a tavola

Ingredienti
Per 4 persone:
un cappone già pulito 

carne trita
300 gr

pan grattato q.b.

prezzemolo q.b.

noce moscata q.b.

1 uovo

parmigiano grattugiato q.b.

1 spicchio aglio

sale q.b.

pepe q.b.

Per il brodo:
1 cipollina

1 chiodo di garofano

1 costa di sedano

1 foglia di alloro

Preparazione
Disossate il cappone, rovesciate il collo e le ali, sistemate la carne trita in una bacinella e spolverate di prezzemolo precedentemente tritato con l'aglio. Unite l'uovo e un cucchiaio abbondante di parmigiano grattugiato, aggiustate di sale e pepe e mettete un pizzico di noce moscata. 
Mescolate il pan grattato in caso l'impasto non risulti troppo consistente e farcite con il composto l'interno del cappone cucendo con spago da cucina l'apertura. 
Rivestitelo con una garza sterile, legatelo bene e
fate un brodo con una cipolla steccata con il chiodo di garofano, sedano, carota e la foglia di alloro.
Sistemate il cappone e fatelo lessare per circa due ore poi, a fine cottura, mettete il cappone nel tegame con del burro per farlo dorare e portatelo in tavola.

 CONTORNI

In questo elenco troverai tante proposte per accompagnare al meglio il secondo che avete scelto: è importante abbinare bene il contorno con il secondo in quanto sono piatti che vengono assaporati insieme. Consigliamo quindi la scelta di contorni più leggeri in caso tu abbia scelto un secondo a base di pesce e contorni più ricchi in caso di carne.

Una ricetta da preparare in poco tempo e dal gusto intenso e raffinato sono le Patate alle noci, un contorno veramente sfizioso.

Ingredienti
Per 4 persone:

800 g di patate
1/4 di cipolla
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
2 cucchiai di burro
4 gherigli di noce
2 rametti di prezzemolo
1/2 cucchiaino di sale

 

 

 

Preparazione
Sbucciate le patate e tagliatele a spicchi, tritate la cipolla e soffriggetela 5 minuti a fuoco molto basso nell’olio e nel burro. Mettete le patate, insaporite di sale, mescolatele con un cucchiaio di legno e cuocetele a tegame coperto per 20 minuti.
Tritate grossolanamente i gherigli di noce; lavate, asciugate e tritate le foglie di prezzemolo, poi mettete le patate in un piatto di portata cospargendole con il trito di noci e prezzemolo e servitele.

Avete mai preparato l'Insalata Cortigiana? Vi mostriamo ora una ricetta belga molto appetitosa e genuina da portare in tavola

Ingredienti
indivia belga
sedano bianco
peperone
formaggio philadelphia
mais
timo
olio d'oliva
limone
sale
pepe
miele

 

Preparazione
Riducete l'indivia belga e il sedano bianco a rondelle e i peperoni a filetti. Mettete il formaggio Philadelphia a cubetti, mais, una manciata di timo, mescolate e condite con un pò d'olio. Per rendere più saporito il tutto aggiungete l'olio mescolato con qualche goccia di limone, sale, pepe e un po' di miele.

DOLCI

Arriviamo infine al piatto più atteso da tutti: i dolci di Natale. Qui ti puoi veramente sbizzarrire proponendo ai tuoi ospiti i classici dolci natalizi come struffoli, tronchetto di natale, panettone o pandoro e, se vuoi, puoi anche rivisitarli con ricette come il "Panettone Farcito". Puoi cimentarti nella preparazione di ricette tradizionali che appartengono ad altre regioni italiane oppure osare preparando dolci più originali ma comunque gustosi come buche de noel, panspeziato, gingerbread.

Charlotte natalizia al mandarancio: 
 

ingredienti: 
un po' di fette di pandoro dello spessore di 1 cm circa tagliate in senso orizzontale 
il succo di 3 mandaranci 
la buccia grattugiata di 2 mandaranci 
250 cl di latte 
250 cl di panna fresca 
3 tuorli d'uovo 
75 g di zucchero 
10 g di gelatina in fogli 

Per lo sciroppo: 
50 g zucchero 
1 dl acqua 
alcune scorze di mandarancio 
2 cucchiai di liquore all'arancia o al mandarino 

 

 

Preparazione: 
Preparare lo sciroppo portando ad ebollizione in un tegamino l'acqua con lo zucchero e le scorze di mandarancio facendo bollire per pochi minuti. Fate raffreddare e aggiungete il liquore. Foderate uno stampo con le fette di pandoro. Sbattere i tuorli d'uovo con lo zucchero e unire, poco alla volta, il latte che avrete fatto precedentemente bollire con la buccia grattugiata dei mandaranci. Quando il composto è giunto quasi ad ebollizione, toglietelo dal fuoco e aggiungete la gelatina ammorbidita in acqua fredda e strizzata. Mescolare finché sarà completamente sciolta. Fate raffreddare il composto mescolando di tanto in tanto, aggiungete il succo dei mandaranci e unite la panna montata. Versatelo nello stampo preparato e mettete in frigo per almeno 2 ore. Sformate il dolce sul piatto di portata, spennellatelo con lo sciroppo preparato e decoratelo con ciuffetti di panna montata.

 

Un dolce per la colazione o la merenda del periodo delle feste, adatta anche a riciclare gli avanzi

In questo periodo forse ci piace cucinare qualcosa in più, che si concluderà poi con la grande abbuffata natalizia. Però, se si pensa a fare una torta per la colazione o anche semplicemente per la merenda di figli, fratelli o semplicemente per farsi una coccola, si può trasformare una ricetta 'standard' in una più natalizia sfruttando qualche ingrediente tipico. 
In questo plumcake può essere anche adatto al riciclo perché io metto sempre quelle banane che sono impresentabili. 


Questa è la mia versione natalizia del plumcake che come al solito finisce sempre presto.

Ingredienti per 6 persone

220 gr di zucchero
220 gr di farina
2 uova
2 banane medie (sbucciate devono pesare non più di 250gr)
60 gr di olio di semi
½ bustina di lievito
un cucchiaino raso di bicarbonato
150 gr di torrone
150 gr di cioccolato fondente
un pezzetto di burro per la pirofila
tre cucchiai di pan grattato
una forma da plumcake
frullatore o minipimer

Preparazione

Preparate gli ingredienti, sbucciate e tagliate a pezzi la banana e frullatela.
Versatela in una ciotola e aggiungete le due uova intere e amalgamatele con le banane, poi aggiungete l'olio e mescolate per bene.

Versate lo zucchero e mescolate amalgamandolo per bene, poi aggiungete la farina e amalgamatela sino a stemperare qualsiasi grumo.

Aggiungete il torrone (io ho usato dei torroncini) precedentemente sbriciolati. Aggiungete poi il cioccolato precedentemente sbriciolato. Deve essere un composto omogeneo e non liquido come nell'ultima foto, se è liquido aggiungete poca farina, se troppo dura aggiungete del latte (sempre poco per volta).
Imburrate perfettamente lo stampo da plumcake, versateci poi il pangrattato facendo in modo che si 'attacchi' al fondo e alle pareti imburrate, questo servirà per non far attaccare il plumcake. Versate poi il composto nella forma.

Infornate per i primi 15 minuti a 180° e per altri 15 minuti a 160°, fate però attenzione, provate la cottura con uno stuzzicadenti, che deve uscire asciutto, in caso contrario prolungate di 5 minuti.
Ora attendete che si raffreddi e poi sfornate, se dovete metterlo in tavola, decoratelo con lo zucchero a velo con immagini natalizie.


Altrimenti tagliatelo a fette e servitelo.

Sul blog

Moda, Tendenze, Attualità, Dossier di approfondimento su temi in voga e quant'altro. Curati da una collaborazione con le redazioni di: NotizieWeb 24/24; DangerNews; The Curious MagazineWeb