Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
08 Oct

Casa teatro Stagione 2012/13

Pubblicato da Roberta Todros Addetto Stampa di Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani onlus  - Tags:  #ATTUALITA'

 

La Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani onlus - Teatro Stabile d’Innovazione con la direzione artistica e progettuale di Graziano Melano - apre la VIIª Stagione della Casa del Teatro Ragazzi e Giovani con il ritorno sulle scene torinesi di Nino D’Introna, già fondatore del Teatro dell’Angolo e della Fondazione TRG onlus e ora Direttore Artistico del Théâtre Nouvelle Génération di Lione, in veste di attore e regista de IL PAESE DEI CIECHI dello scrittore britannico Herbert George Wells.

 


http://profile.ak.fbcdn.net/hprofile-ak-ash4/203481_162304550497741_6541318_n.jpgLo spettacolo, già prodotto in altra versione dal Teatro dell’Angolo negli Anni Novanta, dopo il suo debutto in Francia giunge venerdì 26 ottobre in prima nazionale alla Casa del Teatro con l’adattamento in lingua italiana dello stesso D’Introna e la musica dal vivo dei Supershock. Si tratta di un’affascinante favola fantastica sulla relatività del potere in cui si racconta dell’arrivo di uno straniero in un paese isolato dal resto del mondo e abitato da molte generazioni da una popolazione di non vedenti. La prima tentazione dell’uomo sarà quella di dimostrare la propria "superiorità", ma ben presto si accorgerà della vanità insensata del suo progetto.

La stagione teatrale 12/13 sarà l’occasione per il ritorno degli spettacoli vincitori dell’ultima edizione di Giocateatro Torino: LA GATTA CENERENTOLA di Oltreilponte Teatro – Premio miglior spettacolo - tratto dall’originale fiaba di Basile con in scena, oltre a Beppe Rizzo e Fabiana Ricca in stretto e continuo rapporto con il pubblico a suon di musica, dei grandi espressivi pupazzi; MARCO POLO E IL VIAGGIO DELLE MERAVIGLIE della Fondazione TRG onlus, premiato dalla giovane giuria di Ragazze e Ragazzi in Gioco che si è sentita coinvolta, in modo divertente e allegro, nella messinscena di alcune delle più incredibili avventure vissute e raccontate nel Milione; YOYO PIEDERUOTA di Santibriganti Teatro, che ha ricevuto una menzione per aver saputo raccontare l’amicizia che va al di là delle barriere, facendo riflettere con naturalezza e semplicità sulla disabilità e l’accettazione di se stessi e conseguentemente dell’altro; LA PECORA NERA di Teatrodistinto, menzione per la ricerca e l’innovazione del linguaggio e per la capacità interpretativa dei due attori che utilizzano in modo espressivo la loro diversissima fisicità.
Il pubblico che da anni segue la Fondazione TRG onlus potrà continuare ad emozionarsi con gli spettacoli storici quali ORSETTI (sempre amato dai bambini accompagnati a teatro, spesso per la primissima volta, dai loro peluches) e PIGIAMI (da 30 anni in giro per il mondo), con i più recenti LA FAVOLA DELLA BELLEZZA – Favolosofia N. 3 del Progetto Favole Filosofiche, KOLÒK e QUISQUILIA del poliedrico duo Milo&Olivia, ed assistere alle sue nuove produzioni. Nell’ambito di Giocateatro Torino 2013 debutterà IL RE PESCATORE – la leggenda del tempo di e con Pasquale Buonarota e Alessandro Pisci, favola di un Re leggendario che, scordatosi per i troppi impegni di aver promesso alla sua bambina un’intera giornata per giocare con lei, vede la propria figlia trasformata in un pesce incantato e da quel momento si trova costretto a dimenticare ogni altra occupazione per andare a pescare quel pesciolino che ogni giorno lo chiama dal mare. TWIRIBÒ – l’energia e l’integrità della terra sarà il titolo del nuovo spettacolo di circo-teatro di Milo&Olivia, liberamente ispirato alla vita e alle opere di Nikola Tesla e alle sue antesignane idee per uno sviluppo energetico mondiale ecosostenibile, in cui le parole, la musica, le luci e la scenografia si intrecciano con le discipline circensi e le acrobazie mozzafiato. In collaborazione con importanti realtà produttive tedesche - di danza e teatro di ricerca - andrà in scena PRIMO, spettacolo sott'acqua di oggetti, danza contemporanea e poesia per i piccolissimi dai 2 anni, di e con Alfredo Zinola e Felipe Gonzàlez, il quale si svolge in una grande piscina in PVC trasparente che riproduce lo spazio particolare in cui risiede il bambino prima di nascere: l’utero. Infine sarà la volta de L’ALBERO DEI REGALI, un gioco teatrale interattivo, con alcuni giovani attori della Fondazione TRG onlus e il coordinamento artistico di Graziano Melano, che coinvolge i bambini presenti tra il pubblico invitando alcuni di loro a partecipare alla situazione rappresentata dagli attori-narratori.
Anche quest’anno la Casa del Teatro propone, in concomitanza con alcune festività, degli accattivanti appuntamenti con giochi, travestimenti e trucchi, laboratori creativi e ovviamente lo spettacolo teatrale: ad Halloween andrà in scena IL FANTASMA DI CANTERVILLE de I Lunatici, liberamente tratto dall’omonimo racconto di Oscar Wilde, mentre a Carnevale toccherà al delizioso gioco musicale di CANZONCINE ALTE COSI’ con Silvano Antonelli della Compagnia Stilema. Invece per festeggiare il nuovo anno salirà sul palcoscenico Michele Cafaggi dell’Associazione Fresche Frasche che, a seguito del grande successo di Ouverture des Saponettes, ritorna con il nuovo spettacolo L’OMINO DELLA PIOGGIA – Una notte tra acqua, bolle e sapone in cui si sperimentano attrezzi, materiali e tecniche per trovare nuove forme espressive attraverso l'utilizzo delle bolle di sapone.
Nell’ambito di Contemporary Art Torino Piemonte, oltre a LA FAVOLA DELLA BELLEZZA – Favolosofia N. 3 della Fondazione TRG onlus in cui si narra, fra le sale di un Museo del Bello, l’avventura favolosa e rocambolesca di un Re e del suo Buffone, andrà in scena KINDUR – Avventurosa vita delle pecore in Islanda del TPO, spettacolo che intende comunicare ai bambini la straordinaria bellezza della natura attraverso uno spazio teatrale “sensibile” dove il pubblico può immergersi nei vari ambienti naturali ad interagire grazie all’uso di microfoni e telecamere capaci di “catturare” il suono e il movimento. Inoltre prima e dopo ciascuna replica di Kindur, il pubblico potrà partecipare attivamente all’installazione artistica SE FOSSE… a cura di Manuela Cirino.
Un’attenzione particolare è riservata ai preadolescenti con alcuni spettacoli in replica solo il venerdì sera: PER QUESTO! – dedicato a Giovanni Falcone de La Bonaventura, la rievocazione della storia di Giovanni Falcone e del pool anti-mafia attraverso il delicato racconto di una giornata speciale trascorsa a Palermo da una bambina di nome Giovanna e da suo padre. Nell’esplorazione della propria città Giovanna scoprirà che la mafia è una nemica da combattere subito, senza aspettare di diventare grandi. In occasione del Giorno della Memoria il Teatro del Piccione ritorna con lo spettacolo LA PORTINAIA APOLLONIA, liberamente ispirato all’omonimo libro di Lia Levi, Premio Andersen 2005 – Miglior libro per ragazzi. Si tratta di una storia fatta di piccoli gesti, comici e tragici al tempo stesso, semplici eppure straordinari, una storia contro il pregiudizio, germe dell’odio e della violenza, raccontata con forza e delicatezza. Infine OH, BOY! della Fondazione Aida, spettacolo tratto dal romanzo di Marie-Aude Murail (Miglior libro per ragazzi in Francia) la cui riduzione teatrale e regia si avvale della prestigiosa firma di Maurizio Nichetti. E’ la storia del ventiseienne Barthélemy Morlevent travolto dagli avvenimenti allorché conosce i suoi tre fratellastri rimasti orfani da poco. Una commedia amara e commovente che affronta con grazia e leggerezza temi difficili quali il suicidio, la malattia, l’omosessualità, l’adozione, la violenza.
Come sempre il cartellone ospiterà gli spettacoli delle compagnie piemontesi che abitano e collaborano con la Casa del Teatro: DA GRANDE di Onda Teatro, spettacolo di teatro-danza in cui, attraverso gesti precisi e leggeri, le due attrici affrontano in scena il tema della crescita e della scoperta del proprio corpo; GIANNI DETTO BURRASCA di Assemblea Teatro, lavoro che da vent’anni racconta le vicissitudini dell’enfant terrible della letteratura per l’infanzia nel quale migliaia di ragazzi possono identificarsi; BABÙ E IL BOSCO DEI PROFUMI de La Bonaventura uno spettacolo di “teatro e sensi” per i più piccini; ERNESTO RODITORE GUARDIANO DI PAROLE di Nonsoloteatro, storia del topo di biblioteca Ernesto Roditore che mangia i libri per poterli raccontare in modo da diffondere conoscenza e sapere.
Il programma della Stagione 12/13 si completa con Favole al (video)telefono de La Piccionaia, liberamente tratto da Favole al telefono di Gianni Rodari ma attualizzato grazie all’uso dei moderni mezzi di comunicazione come la webcam, il cellulare e internet. Il luna park della scienza del Teatro della Tosse, spettacolo delicato e poetico con tre personaggi un po’ maghi e un po’ cialtroni, un po’ scienziati e un po’ artisti di strada che rimandano alle vecchie pellicole di Charlot. La cicala e la formica di Accademia Perduta che ripropone l’antica e popolare favola di La Fontaine inserendo però tra le due protagoniste un terzo personaggio: il calabrone.
Come di consueto ad ottobre la Casa del Teatro ospiterà alcuni spettacoli di INCANTI Rassegna Internazionale di Teatro di Figura, quest’anno dedicata alla “favola” dove pupazzi, ombre e marionette sono i protagonisti di storie che, da sempre, incantano grandi e bambini, mentre a maggio ritornerà FIGURE DI NOTTE a cura de Il Dottor Bostik, un’intera nottata dedicata al teatro di figura attraverso l’arte antica delle marionette e dei burattini si immerge in un teatro totale capace di fondere teatro d’attore, musica, arti visive e ricerca poetica.
Infine il consueto cartellone SCUOLE&TEATRO, in collaborazione con Città di Torino - ITER, Istituzione Torinese per una Educazione Responsabile, programmerà una multiforme e significativa proposta di spettacoli, con recite al mattino, per le scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di I° e II° grado.
Alla Casa del Teatro, accanto al percorso del vedere teatro, è sempre più presente il fare teatro con tanti e diversificati corsi: la SCUOLA DI TEATRO PER RAGAZZI a cura di Luigina Dagostino; IL SABATO DEI RAGAZZI, un’attività espressiva e creativa che spazia tra il fare teatro, la creazione di giocattoli e il linguaggio pittorico; il laboratorio di teatro/danza DANZIAMO CON MAMMA E PAPA’ a cura di Mariachiara Raviola; il nuovo stage di avvicinamento all’arte comica COMICHE COCCOLE a cura di Tiziana Catalano. Oltre a ciò i workshop per adulti quali l’ATELIER DEL BURATTINAIO a cura di Dino Arru, il laboratorio di formazione e produzione T.URBANO diretto da Bobo Nigrone – Onda Teatro e il secondo anno della PICCOLA ACCADEMIA DEL TEATRO RAGAZZI E DELL’ANIMAZIONE, percorso biennale per giovani leve artistiche con specifica vocazione al settore del teatro per ragazzi e all’animazione teatrale.
La Casa del Teatro Ragazzi e Giovani è sostenuta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Dipartimento dello Spettacolo, dalla Regione Piemonte, dalla Città di Torino e dalla Fondazione CRT, in collaborazione con la Fondazione Paideia e con la partnership di Cifa for children e Dada.
Abitano alla Casa: la Fondazione TRG onlus, responsabile della gestione e della programmazione dell’attività, Unoteatro e Onda Teatro; il progetto della Casa del Teatro è realizzato in collaborazione con Assemblea Teatro.

Informazioni:
Casa del Teatro Ragazzi e Giovani, Corso Galileo Ferraris 266 – 10134 TORINO
Tel. +39 011 197 40 281 mail@fondazionetrg.it
www.fondazionetrg.it www.casateatroragazzi.it

Link: http://www.casateatroragazzi.it

 

 

 

 

 

 


Roberta Todros
Addetto Stampa
di Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani onlus

Sul blog

Moda, Tendenze, Attualità, Dossier di approfondimento su temi in voga e quant'altro. Curati da una collaborazione con le redazioni di: NotizieWeb 24/24; DangerNews; The Curious MagazineWeb