Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

In collaborazione con le Redazioni - NotizieWeb 24/24; DangerNews; The Curious MagazineWeb

14 Nov

Censurare nel Web...

Pubblicato da Luca Raggio  - Tags:  #INTERNET

 

La libertà di espressione su Internet è un diritto che diamo troppo spesso per scontato. Nel mondo, però, le cose non funzionano sempre come in Italia e, negli ultimi mesi, anche nel nostro paese e nella democraticaEuropa (come negli
Stati Uniti) circolano voci riguardo a maggiori controlli sul Web. Prima di gridare alla censura, è però il caso di capire esattamente di cosa stiamo parlando e indagare sugli strumenti che ne consentono l’applicazione.

A partire da quelli usati nei paesi che limitano pesantemente l’accesso al World Wide Web.

 

Il primo aspetto della censura sul Web riguarda i contenuti ai quali è possibile accedere. Tecnicamente, l’oscuramento
di un sito Internet può avvenire in due modi: il primo, più “morbido”, viene attuato a livello dei server DNS, Domain Name System, cui è affidato il compito di trasformare un indirizzo Internet, per esempio www.computermagazine.it, nell’indirizzo
IP necessario al computer per collegarvisi. Il blocco attraverso i DNS, però, non è affatto efficace. Per
prima cosa, infatti, per aggirarlo è sufficiente inserire nel browser l’indirizzo IP che ci interessa, senza che sia così necessaria l’opera di “traduzione” del DNS.

 

In secondo luogo, l’impostazione dei DNS può essere modificata facilmente ed è sufficiente usarne uno situato all’estero per evitare del tutto il blocco. Un esempio pratico nell’uso di questa tecnica è avvenuto proprio in casa nostra. In Italia, infatti la regolamentazione del gioco d’azzardo su Internet prevede un’autorizzazione statale per chiunque abbia intenzione di svolgere questa attività. Fatta lanorma, però, si è subito posto il problema di come far rispettare questa “zona protetta” e in un primo momento la soluzione è stata individuata proprio nel controllo attraverso i server DNS. Naturalmente le informazioni su come
aggirare il filtro si sono diffuse rapidamente attraverso i forum e i blog. Oggi il blocco dei siti non autorizzati è effettuato attraverso altre tecniche.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

[//Letto per voi da Luca Raggio da Computer magazine n 148 //]

Sul blog

In collaborazione con le Redazioni - NotizieWeb 24/24; DangerNews; The Curious MagazineWeb