Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

In collaborazione con le Redazioni - NotizieWeb 24/24; DangerNews; The Curious MagazineWeb

18 Jun

ECO- DESIGN: Per creare oggetti che non siano solo belli, ma anche funzionali e rispettosi dell’ambiente

Pubblicato da Ilaria Arathia Guerrini Per ilCassetto  - Tags:  #DANGER NEWS

 

 



L’attenzione sempre più crescente per l’ambiente ha portano alla nascita di un nuovo tipo di design: l’eco-design. Punta alla creazione di oggetti che non siano solo esteticamente belli, ma anche funzionali e rispettosi dell’ecosistema. Come?

 

Per esempio riciclando vecchi oggetti e materiali, ideando forme nuove che garantiscano il massimo risparmio energetico, e adottando tecnologie che sfruttano energie rinnovabili e non inquinanti,  tutto questo senza rinunciare alle comodità e al progresso.

I campi di applicazione sono veramente infiniti e gli esempi moltissimi: cartoni che rivivono in mobili e comode sedie,  occhiali da sole capaci di convertire l’energia solare in elettricità per alimentare i nostri cellulari, mezzi di trasporto a energia solare, rivestimenti edilizi ad alto rendimento termico, e ancora soprammobili e accessori costruiti con bottiglie, tappi, penne e molto altro ancora.

 

L’eco-design però non è solo una tendenza, il Consiglio e il Parlamento europeo hanno infatti  varato una direttiva che istituisce un quadro per la progettazione ecocompatibile per tutti i prodotti che consumano energia nel settore residenziale, terziario e industriale.


In particolare si fa riferimento alla Direttiva 2009/125/CE del 21/10/2009 relativa all’istituzione di linee guida specifiche per la progettazione ecocompatibile dei prodotti connessi all’energia, il decreto legislativo attuativo nel nostro Paese della direttiva europea sull’eco-design è il  N. 15. Il provvedimento ambisce a limitare la circolazione sul mercato unico europeo ai prodotti conformi ai criteri stabiliti dall'UE.

 

In particolare la norma  prevede due punti essenziali:


Obbligo marcature C.E., sui prodotti dovrà comparire la marcatura CE a testimoniare la garanzia di una produzione rispondente alle misure stabilite dalla direttiva, e controllo del mercato, il decreto conferisce al Ministero dello Sviluppo Economico i poteri di verifica della conformità dei prodotti alle norme sull’eco-design.

 

Il decreto non si limita solo a dare delle disposizioni, ma prevede anche delle sanzioni per i trasgressori della normativa, dai 10 ai 150 mila euro le multe somministrate ai produttori sprovvisti del profilo ecologico richiesto.

 

Non si scherza dunque, l’ecologico conviene!

 

 

 

 

 

 

 

 

 Ilaria Arathia Guerrini

Per ilCassetto

Sul blog

In collaborazione con le Redazioni - NotizieWeb 24/24; DangerNews; The Curious MagazineWeb