Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

In collaborazione con le Redazioni - NotizieWeb 24/24; DangerNews; The Curious MagazineWeb

16 Jun

Lo shopping che conviene

Pubblicato da Monica Simonetti per DonnaD  - Tags:  #DANGER NEWS

Lo shopping che conviene

Lo shopping che conviene

Quando pensiamo allo shopping e a quei piccoli acquisti di qualità che ci fanno stare subito bene,  non possiamo non considerare  la questione convenienza e pretendere che il nostro acquisto si riveli anche un vero e proprio affare.
Di questi tempi il risparmio è diventato una  prerogativa  e cercare le occasioni si è fatta un’arte da non sottovalutare.  Ora lo sappiamo, pretendere la qualità e avere, allo stesso tempo, la sicurezza di un risparmio tangibile è una realtà alla portata di tutte, per nulla complicato, ma persino divertente!

I modi per fare acquisti conservando un occhio di riguardo al portafoglio sono tantissimi, l’ingrediente essenziale per fare sempre centro è la curiosità e il passaparola che, con le amiche, si rivela inevitabile!

Dagli outlet, allo swap party (passando per l’acquisto al peso!), ecco tutte le opportunità di fare dello shopping un momento di condivisione, un’esperienza ‘artistica’ o un semplice modo per trascorrere una giornata in compagnia delle amiche!
Outlet, spacci e temporary store

Outlet, spacci e temporary store

Negli ultimi anni ne abbiamo registrato una diffusione capillare su tutto il territorio e l’Italia intera è piena di questi grandi magazzini che, sempre più spesso, somigliano a veri e propri villaggi in cui perdersi tra negozi di varo tipo.
La necessità di “comprare risparmiando” è all’origine dell’esigenza del fenomeno degli outlet, spacci e factory-store. Lo spaccio è una rivendita autorizzata di collezioni stagionali passate o di seconde scelte, mentre la differenza dell’outlet sta nel suo essere un concentrato di shop e griffe riunite insieme in un unico spazio.
L’outlet, infine, è uno spazio in cui si effettua la vendita diretta al consumatore , senza passare per il negozio, e dunque con prezzi decisamente più contenuti rispetto a quelli di listino.

Attenzione però: in questi punti vendita si possono trovare anche capi con lievi difetti di produzione, vecchie collezioni o campionari. È proprio questa particolarità che permette risparmi del 30 o 50% e che fa di questi luoghi  punti vendita in costante crescita.
Ecco che questi spazi, spesso villaggi veri e propri, diventano mete da raggiungere nei week end, spazi riservati alle famiglie, ma soprattutto agli acquisti che fanno la differenza!
Lo shopping evento

Lo shopping evento

Se da un lato lo shopping si fa economico, è quasi impossibile che il cliente rinunci alla spettacolarità dell’evento che lo stesso concetto di acquisto di qualità richiede.
Ciascuna di noi, infatti, sia che stia acquistando una preziosissima borsa che un semplice costume da bagno desidera essere coccolato e avere la percezione che ciò che si sta acquistando sia unico e personalizzato. È questo il concetto che ruota attorno ai temporary store, negozi temporanei che nascono con un’inaugurazione ‘trionfale’ e la cui apertura si protrae con la stessa portata di una mostra o di un’esposizione.

L’esposizione e la spettacolarizzazione vanno di pari passo con l’aspetto economico dell’evento e con la sua sensibile sensazione di risparmio finale.
È proprio tra questi temporary store che è da tempo nata l’idea di un’esperienza del tutto particolare: quella della vendita di abbigliamento al chilo. Basta scegliere i capi da acquistare, abbinarli ad una delle tre fasce di costo e pesare sulla bilancia apposita che si trova in negozio.
Il consiglio? Anche in questo caso valgono le stesse raccomandazioni di outlet e temporary store. Evita il week end e preferisci, invece, il giovedì pomeriggio o il venerdì per lo shopping!
Shopping on-line

Shopping on-line

Un’altra soluzione per le donne più impegnate che difficilmente riescono a ritagliarsi un po’ di spazio personale per dello shopping infrasettimanale è quello di concedersi qualche minuto alla ricerca delle ultime novità direttamente in rete, senza bisogno di abbandonare la scrivania.
Superata la diffidenza iniziale, comprare su internet diventerà un’abitudine certamente vantaggiosa per il tuo portafoglio. Prestando un po’ di attenzione e assicurandosi sempre dell’assoluta affidabilità del sito a cui ti rivolgi (controllando sempre le recensioni a priori), magari prediligendo un sistema di pagamento chiuso, come la Pay Pal, è possibile beneficiare degli sconti vantaggiosi che pullulano in rete.

Un’ulteriore novità per restare informata su tutte le ultime occasioni e non perdere mai neanche un’offerta vantaggiosa, iscriviti ai club-outlet virtuali, delle vere e proprie botteghe on-line che offrono sconti su piccoli e grandi marchi con un risparmio del 70% circa. L’accesso esclusivo a questi gruppi avviene su registrazione e, spesso, su invito. Le offerte arrivano direttamente sulla mail dove avrai la possibilità di vagliare i prodotti, studiarne la scheda tecnica e acquistare con una speciale promozione entro poche ore o giorni.
Per agevolare il cliente, sempre più spesso, le aziende hanno scelto di aprire dei piccoli punti vendita dove è possibile il ritiro della merce se non la si vuole aspettare a casa.

 

Le soluzioni alternative

Le soluzioni alternative

Internet è anche il luogo perfetto per mettere alla prova la tua creatività, reinventarti e creare un tuo piccolo spazio dove scambiare creazioni e vecchi pezzi che non utilizzi più. In rete esistono community vere e proprie dove lo shopping diventa una manifestazione d’arte e dove anche le tue stesse creazioni  o i pezzi vintage del tuo armadio possono essere acquistati dagli altri utenti, o scambiati per altri pezzi altrettanto unici.

Un altro modo divertente di fare shopping semplicemente scambiando e, quindi, assicurando il maggior risparmio ai tuoi nuovi acquisti, è la tendenza importata dall’America dello swap party. Gli eventi swapping sono l’ultima tendenza in fatto di moda che consentono di fare shopping gratis e non sprecare ciò che viene acquistato.
Passa in rassegna il tuo armadio e recupera gli abiti che non metti più, quindi invita le amiche specificando le regole del ‘gioco’, e cioè di portare con sé tutti gli indumenti, magliette e gonne pulite che giacciono abbandonate sul fondo dei loro armadi.
Organizzati con un piccolo buffet: frutta di stagione e bevande fresche, ma anche tramezzini e dell’aperitivo.
Improvvisa nella stanza una zona-camerini, separando gli spazi con separé o lenzuola, procurati degli specchi e disponi ordinatamente gli indumenti raccolti su un tavolo, in modo che siano ben visibili.
Naturalmente sarà necessario stabilire qualche piccola regola, come una scaletta che sancirà chi dovrà decidere per primo e, nel caso, anche una generica categoria di valore.
Non resterà che ‘scavare’ attentamente nei propri cassetti e trascorrere un pomeriggio di divertimento con le amiche!

 

Monica Simonetti

per DonnaD

Sul blog

In collaborazione con le Redazioni - NotizieWeb 24/24; DangerNews; The Curious MagazineWeb