Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

In collaborazione con le Redazioni - NotizieWeb 24/24; DangerNews; The Curious MagazineWeb

12 Jul

Rebecca...Bambina coraggio Non ce +

Pubblicato da www.ilsecoloxix.it  - Tags:  #DANGER NEWS

[...La Redazione di The.cm.web, invita chi legge il seguente articolo preso dal noto quotidiano SECOLO XIX al profondo rispetto, ad una preghiera....

 

Porgiamo le nostre condoglianze a questa famiglia, ....che ha perso il tesoro più prezioso...Ci vuole coraggio nella "guerra della Vita", coraggio, rispetto e ora ...silenzio....]

 

[...]

SAVONA...Rebecca ha dieci anni e nelle foto sorride sempre con i due dentoni davanti. Ha un cuore grande, la testa dura di chi non molla. E due polmoni nuovi con cui deve imparare a respirare. Sta combattendo una battaglia difficilissima in un letto degli “Ospedali Riuniti” a Bergamo contro la fibrosi cistica, la malattia che la stava portando alla morte, così giovane.

 

Una battaglia che stanno combattendo anche i suoi genitori, lui bidello in una scuola savonese e lei casalinga, di Legino. Ma hanno bisogno di aiuto, soprattutto per le tante spese da sostenere. E così la mobilitazione è arrivata sul web, via Facebook, dove una collega del padre, Monica Canepa, ha creato un gruppo chiamato “Un aiuto per Rebecca” allo scopo di informare le tante persone che pregano per la sorte di Rebecca e di organizzare iniziative per raccogliere fondi (il numero di conto per eventuali donazioni è sul gruppo Facebook).

In poche settimane il gruppo è arrivato a riunire 3817 persone e ad organizzare vari eventi, come triangolari di calcio a Genova (il prossimo 9 giugno) e a Lavagnola (il 17). «Quando l’ho creato - spiega Canepa - non sapevo se il mio collega sarebbe stato d’accordo. Ho agito d’istinto, commossa dalla storia di questa bambina. E adesso vedo che siamo sempre di più a fare il tifo per lei e ad aspettarla qui a Savona».

 

La situazione non è affatto risolta: Rebecca ha subito due trapianti di polmoni nel giro di meno di un mese, l’ultimo appena pochi giorni fa. E la malattia che l’accompagna dalla nascita non sarà sconfitta definitivamente ma, se tutto andrà per il meglio, isolata in modo da farle vivere una vita normale. Ma per come si erano messe le cose, per Rebecca, il fatto di essere ancora a lottare per vivere è una grande vittoria per questa bambina di dieci anni che frequentava, sino all’aggravarsi delle sue condizioni lo scorso inverno, le elementari a Savona.

 

La malattia la accompagna dalla nascita e sin da piccola la bimba è stata seguita al Gaslini di Genova. Si tratta di una malattia genetica ereditaria che può andare a colpire i polmoni e il pancreas. Si caratterizza per un’anomalia nel trasporto del cloro nella membrana delle cellule delle ghiandole a secrezione esterna. Di conseguenza queste ghiandole secernono un muco denso e vischioso e quindi poco scorrevole.

 

Negli organi interessati, le secrezioni mucose, essendo anormalmente viscide, determinano un’ostruzione dei dotti principali, provocando l’insorgenza di gran parte delle manifestazioni cliniche tipiche della malattia, come la comparsa di infezioni polmonari ricorrenti. Lo scorso aprile queste infezioni polmonari avevano portato Rebecca a essere intubata in un letto del Gaslini, con respirazione assistita.

 

Le speranze per la sua sopravvivenza erano ridotte al lumicino. Ma il 25 aprile è arrivata la notizia della disponibilità di due polmoni compatibili per un trapianto. Il viaggio a Bergamo è stato immediato. Da allora, però, è iniziato un altro calvario per la bambina, perchè uno dei polmoni trapiantati non ha ripreso a funzionare. Così si è reso necessario un altro intervento ed è stato trovato un nuovo donatore: lo scorso venerdì il nuovo trapianto. Riuscito. I polmoni cominciano a funzionare anche se la bimba rimane sedata.

 

Adesso il problema maggiore riguarda l’esofago della piccola, praticamente da ricostruire a causa di un’emorragia scoperta proprio durante il secondo trapianto. «Con tutto quello che ha passato - dice Maria Grazia, la zia - si merita di uscire dall’ospedale e tornare a respirare. Per adesso è stata tolta la Ecmo (la circolazione sanguinea da esterno) e messi tubi per la ventilazione più piccoli. Rebecca viene sedata sempre meno, ed iniziano a risvegliarla piano piano, anche perchè il dolore è ancora tanto.

 

Se le cose procedono così, e i valori restano buoni come lo sono adesso, i medici pensano di intervenire al più presto per la ricostruzione dell’esofago». La strada, insomma, è ancora lunga. Ma potrebbe finalmente essere quella buona. Per il momento, sulla bacheca di Facebook persone che lei non conosce nemmeno pregano per Rebecca, lanciano raccolte di fondi, organizzano persino una gita in pullman a Bergamo per andare a dirle “Buon Compleanno” il prossimo 25 giugno. Quando forse potrà soffiare sulle candeline con i suoi polmoni nuovi.ù

 

 

http://2.bp.blogspot.com/-b5-IWmyAEbI/Tzq5pDWuayI/AAAAAAAAOME/8pjeRgOZAKw/s1600/lutto.jpgAddio Rebecca. Il messaggio arriva nel pomeriggio. Non c’è più nulla da fare. Compare sulla “bacheca” poco dopo le 17. Rebecca P. non ce l’ha fatta. Non è sopravvissuta al decorso di un doppio trapianto di polmone e a ferite profonde all’esofago. Si è spenta ieri in un letto degli Ospedali riuniti di Bergamo. Aveva solo undici anni, appena compiuti.

La notizia la scrive lo zio, Fabrizio, su Facebook : «Venti minuti fa, nella più assoluta pace, tranquillità e serenità, rebecca ha lasciato questa terra. Ci ha lasciati con il corpo, ma il suo spirito, il suo carattere, il suo amore, saranno sempre con noi e vivranno in noi !! E adesso, finalmente, potrà vivere, respirare, correre, saltare, urlare, mangiare .. in tutta tranquillità!!». I genitori, lui bidello in una scuola di Spotorno, lei casalinga, sono stati chiamati dai medici nel primo pomeriggio: troppo bassi i valori della bambina che respirava grazie ai tubi ed era tenuta in vita da settimane dalla macchina per la circolazione esterna del sangue, la Ecmo. Non c’era più nulla da fare, hanno solo potuto salutarla per l’ultima volta.

Ogni giorno, sulla pagina di Facebook che le avevano dedicato e che era seguita da 4mila persone, qualcuno scriveva una preghiera, una favola, metteva una foto, lanciava un appello. Per lei, la “piccola guerriera”. Rebecca P. aveva solo 10 anni ma era riuscita a ispirare con la sua lotta migliaia di persone che nemmeno la conoscevano di persona. Perché la sua storia era l’esempio di chi non si arrende di fronte alle avversità della vita e lotta per farcela. Per respirare.

 

Era quella la grande speranza: che potesse respirare da sola, dopo una vita attaccata alle macchine. La malattia, una forma di fibrosi cistica, la accompagnava dalla nascita con frequenti infezioni polmonari. Lo scorso aprile queste infezioni polmonari avevano portato Rebecca a essere intubata in un letto del Gaslini, con respirazione assistita. Le speranze per la sua sopravvivenza erano ridotte al lumicino. Ma il 25 aprile è arrivata la notizia della disponibilità di due polmoni compatibili per un trapianto. Il viaggio a Bergamo è stato immediato. Da allora, però, è iniziato un altro calvario per la bambina, perchè uno dei polmoni trapiantati non ha ripreso a funzionare. Così si è reso necessario un altro intervento ed è stato trovato un nuovo donatore: lo scorso 25 maggio il nuovo trapianto. Riuscito. I polmoni cominciavano a funzionare anche se la bimba rimaneva sedata. Poi, però, un’emorragia all’esofago scoperta durante il secondo intervento aveva di nuovo complicato la situazione. Per il suo compleanno, lo scorso 25 giugno, le avevano fatto avere un messaggio di auguri registrati da un centinaio di “amici” che si erano ritrovati a Lavagnola per un torneo di calcio per bambini a scopo benefico. Una festa per lei. Ma intanto, le condizioni non miglioravano. Una nuova infezione aveva provocato la lacerazione di un bronco.

«I medici hanno tentato tutto il possibile», commentano i parenti più stretti. A inizio luglio gli ultimi tentativi in sala operatoria non hanno dato i frutti sperati. Adesso Rebecca riposa in pace.

 

 

 

FONTE :http://www.ilsecoloxix.it/p/savona/2012/05/28/APZl44bC-piccola_calvario_rebecca.shtml

Sul blog

In collaborazione con le Redazioni - NotizieWeb 24/24; DangerNews; The Curious MagazineWeb